fbpx

500 anni dalla morte di Raffaello

Raffaello Sanzio moriva a Roma il 6 aprile 1520, il Venerdì Santo di quell’anno, esattamente 500 anni fa.

Tra Michelangelo e Leonardo, la maestria di Raffaello è capace di opere pittoriche senza precedenti in grado di raccontare storie di devozione, come nelle Stanze Vaticane, o raffigurare Madonne sempre più umanizzate come nei capolavori La Madonna del Cardellino o La Madonna della Seggiola.

Sono molti gli eventi per celebrare la morte di Raffaello, sparsi in tutta l’Italia, rendono omaggio al maestro lungo tutto il 2020.

Scuderie del Quirinale - Raffaello

A Roma la mostra Raffaello 

Allestita alle Scuderie del Quirinale, in collaborazione con la Galleria degli Uffizi di Firenze, fino al 2 giugno, la mostra riunisce 200 capolavori provenienti dai musei di tutto il mondo per onorare il breve cammino terrestre dell’artista.

Il percorso espositivo è organizzato all’indietro per percorrere al contrario la storia del maestro: da Roma a Firenze e, più indietro, all’Umbria fino alle origini, ad Urbino, della pittura di Raffaello.

Lo sposalizio della vergine

A Rovereto c’è attesa per Picasso, de Chirico e Dalì: dialogo con Raffello

Arriverà al Mart di Roverto il 2 ottobre per restare fino al 10 gennaio 2021 la mostra che unisce i grandi artisti del ‘900, De Chirico, Picasso e Dalì e il divino urbinate.

La mostra è pensata per indagare l’eredità del Maestro e l’eco che la sua carriera riesce a trasmettere anche ad artisti del ‘900 attraverso un universale dialogo artistico.

In modi differenti sia De Chirico che Picasso che Dalì furono influenzati dalle pitture di Raffaello nonostante stili e epoche  molto diverse.

Raffaello Ambrosiana

A Milano, alla Pinacoteca Ambrosiana e alla Pinacoteca di Brera

Dallo scorso anno è visibile alla Pinacoteca Ambrosiana il cartone preparatorio de La scuola di Atene, interamente restaurato e visibile dietro una teca in vetro.

Alla Pinacoteca di Brera è invece possibile ammirare una tra le più belle opere di Raffello: Lo sposalizio della Vergine.

Architetto, insegnante di storia dell'arte, vegetariana e viaggiatrice. Questo è il mio spazio per raccontarvi la mia visione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *