fbpx

5 mostre imperdibili per le feste di Natale

Per chi ama le mostre d’arte come me le vacanze di Natale sono il periodo perfetto per dedicarsi ad un bel giro di musei e per aiutarvi nella scelta ho preparato di sotto 5 mostre imperdibili in questo periodo. 

Isadora Duncan la rivoluzionaria della danza in mostra a Rovereto

E’ il primo Novecento quando la ballerina americana Isadora Duncan rivoluzione il mondo della danza, superando gli schemi classici del balletto e liberando il corpo femminile con una danza libera da condizionamenti sociali.

Con lei nasce la danza moderna, fatta del libero fluire del corpo e dalla ricerca di movimenti fluidi come il suono e come la luce; lei stessa danzava scalza con i lunghi capelli sciolti, molto lontana dai movimenti rigidi e dalla pose imposte dal balletto classico.

Sono 170 le opere esposte al MART di Rovereto fino al 16 febbraio tra fotografie, documenti, dipinti e sculture per rappresentare la figura leggendaria di Isadora, donna ribelle e iconica.

oriente mudec

Impressioni d’oriente a Milano

AL Mudec di Milano si incontrano due mondi: occidente e oriente, Europa e Giappone in una mostra suggestiva e di grande fascino che racconta tutti gli aspetti, artistici, culturali ed etnografici, del legame con il Sol Levante.

Tra la fine dell’800 e l’inizio del Novecento, il mondo occidentale, soprattutto Italia e Francia, si aprono ad est e il Giappone diventa protagonista di stampe, quadri e raffigurazioni e il gusto orientale invade la cultura europea.

Le 170 opere, tra dipinti, stampe, sculture, occupano tutta l’area espositiva del Mudec e resteranno in mostra fino al 2 febbraio 2020

Super, Bruno Bozzetto

Bruno Bozzetto a Cremona

L’illustrazione è protagonista a Cremona con un autore il cui nome è stato accostato a quelli di Walt Disney e Miyazaki: Bruno Bozzetto.

Il grande illustratore, oggi ottantenne, ha passato buona parte della sua vita disegnando e anticipando i tempi: con West and Soda è stato precursore del fenomeno “spaghetti western” e molte sue creazioni sono di grande attualità anche oggi.

Tra corti, film e opere ne ha prodotte più di 300 e Cremona lo omaggia con una mostra nella suggestiva cornice di Santa Maria della Pietà fino al 26 gennaio 2020.

250 opere esposte sotto il titolo “La linea intono all’idea”, dai primi lavori degli anni ’50 fino ai giorni nostri, la mostra SUPER è realizzata a cura dell’Associazione Tapirulant 

Il tempo di Giacometti in mostra a Verona

E’ in mostra a Verona, nella superba cornice di Palazzo della Gran Guardia, uno dei (o forse il) maggiori scultori italiani del Novecento, Alberto Giacometti.

E’ sicuramente lo scultore più quotato sul mercato e anche quello conosciuto al grande pubblico quello in mostra a Verona fino al 5 aprile: vengono ripercorse le tappe dell’evoluzione artistica di Giacometti, dai dipinti giovanili in Svizzera fino al suo arrivo a Parigi nel 1922.

La mostra pone l’attenzione non solo sull’artista, ma anche sulla Fondazione Maeght di Saint-Paul de Vence, fondata nel 1964, e che possiede ad oggi la più grande collezione di opere del XX secolo.

Firenze rende omaggio a Natalia Goncharova

Forte, iconica, anticonformista e moderna: dopo Marina Abramović, Palazzo Strozzi omaggia un’altra donna, Natalia Goncharova.

Attraverso le 130 opere in mostra si ripercorre la vita, tra Mosca e Parigi, di questa poliedrica artista che ha toccato generi molto diversi tra loro: dal fauvismo al raggismo al neoprimitivismo, ma anche ai bozzetti teatrali e alla grafica.

I suoi lavori sono messi a confronto con quelli dei suoi grandi contemporanei,  Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso e Umberto Boccioni.

Ricordando Natalia Goncharova che girava per Mosca con il viso e il corpo coperti di scritte contro il perbenismo borghese gli organizzatori delle mostra hanno creato anche un filtro Instagram – Spark AR – che permetto di creare effetti sui volti in realtà aumentata.

Le immagini delle mostre sono tratte dai comunicati stampa relativi e sono di proprietà dei rispettivi autori e non mie.

Architetto, insegnante di storia dell'arte, vegetariana e viaggiatrice. Questo è il mio spazio per raccontarvi la mia visione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *