Il museo Ferrari a Modena

Cristiano Ronaldo giocherà nella Juve, ormai è cosa certa e nessuno parla d’altro.
Ma con l’arrivo del fenomeno CR7 in Italia si fa strada anche la possibilità che il bel Ronaldo faccia da testimonial ad uno dei simboli italiani più amati nel mondo: la Ferrari.

Nell’attesa di scoprire se la notizia è vera o falsa, se e come, il volto e il fisico del campione verranno associati al cavallino rampante, io vi porto a scoprire il Museo Enzo Ferrari di Mondena, vi porto là dove la leggenda è iniziata.

Il museo si trova nel cuore della città emiliana ed è raggiungibile a piedi, direttamente dal centro, con una breve e semplice passeggiata attraversando i giardini pubblici.
La costruzione originaria, ossia la casa dove Enzo nacque e dove il padre aprì la prima officina, è immediatamente visibile dalla strada ed è la prima cosa che accoglie il visitatore: una costruzione semplice e squadrata in mattoni rossi tipici della zona.
Le vetrate antistanti riflettono il bel viale di ingresso e il curatissimo piccolo giardino, mentre quelle retrostanti affacciano sulla seconda parte del museo, quella più recente e avveniristica, costruita a forma di cofano di automobile e colorata di un bel giallo canarino, colore della città.

Anche la visita è divisa in due: la casa natale di Ferrari ospita la storia della casa automobilistica con foto d’epoca del fondatore, della prima officina, dei collaboratori e dei piloti che hanno corso e vinto in Ferrari, si possono ammirare la storia del marchio e l’evoluzione del simbolo del cavallino rampante donato a Enzo dalla vedova di Francesco Baracca, ma anche una affascinante retrospettiva sui motori montati dalle famose monoposto dagli anni della fondazione fino ai giorni nostri.
Uno splendido tutto nel passato e nella storia per capire davvero chi era Enzo Ferrari e che cosa ha rappresentato e rappresenta per il mondo dell’alta velocità.

Nella nuova costruzione, da tutti chiamata “il cofano” si può invece assistere alla mostra, unica e fascinosa, “Rosso e rosa, donne al volante Ferrari” ammirando le splendide autovetture guidate e possedute da attrici del cinema e star di ogni genere, tutte rigorosamente donne.

Architetto, insegnante di storia dell'arte e instancabile viaggiatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *