Da Sanremo a Menton: un itinerario tutto da scoprire

La costa ligure è sicuramente una delle più suggestive del nord Italia e, tanto a levante quanto a ponente, riserva luoghi ricchi di storia, scenari di rara bellezza e itinerari da scoprire con lentezza.

Oggi vi porto in un posto che amo molto perchè l’ho frequentato per molti, molti anni da ragazzina in compagnia dei miei genitori e dove torno spesso perchè si dice che “si torna sempre dove si è stati felici”: Sanremo.

E’ una delle città più famose d’Italia grazie al Festival di Sanremo che si svolge ogni anno a febbraio ma è anche una rinomata località balneare e meta turistica molto frequentata sia in estate che in inverno.

Dove dormire? Al residence Le terrazze di cui vi ho già parlato in questo post, uno splendido complesso affacciato sul mare e sul porto con una favolosa vista sull’orizzonte.



Sanremo è spiagge e mondanità, un bel corso con i negozi, via Matteotti, e l’immancabile Teatro Ariston 



che visto in televisione sembra molto più ampio e sontuoso ma visto dal vivo assomiglia di più ad un cinema anni 50.

Il casinò è il re della passeggiata 



si cui è la fine esatta prima che inizi il lungomare vero e proprio, è sempre pieno di gente elegante e pronta a sfidare la fortuna.



La parte più storica della città si chiama “pigna” ed è un dedalo di vicoletti e viuzze lastricate, case strette e alte che si arrampicano su per la collina fino alla chiesa Madonna della Costa che domina l’intera città e il golfo e che, narra la leggenda, fu costruita dai pescatori per benedire la pesca e proteggere le loro uscite in mare.
Il panorama che si può ammirare dall’alto è davvero superbo.



Sanremo è ricca di angoli suggestivi e di scorsi panoramici bellissimi, gode di una lunga pista ciclabile che la collega alle altre città rivierasche e si può camminare per molto tempo sulla passeggiata a mare; è adatta per famiglie o persone che cercano tranquillità ma anche per giovani che partono alla scoperta dell’entroterra (imperdibile il principato di Seborga a pochi km, ve ne ho parlato qui) o delle vicina Francia.
Sì perchè la costa azzurra è davvero a due passi e, infatti, un’altra meta che amo molto è Menton, il primo paese francese che si incontra oltreconfine.
Ve ne parlo nella seconda parte di questo post. Presto on line.

Architetto, insegnante di storia dell'arte e instancabile viaggiatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *